Normativa generale

La normativa oro italiana: il possesso di oro da investimento, lingotti e monete, e la compravendita di essi sono regolamentati dalla Legge n° 7 del 17 Gennaio 2000 che adegua la legislazione italiana alla norma europea che consente l’acquisto e la vendita di oro da investimento esente da IVA.

L’esenzione dell’Iva è prevista se risparmiatori e investitori acquistano tramite “Operatori Professionali in Oro” autorizzati e iscritti all’Albo redatto, e controllato, dalla Banca D’Italia.

Nel Luglio 2012, “Gioielli di Valenza Spa” ha conseguito l’iscrizione all’Albo degli Operatori Professionali in Oro n° 5005343.

Normativa sulla vendita

Dal 1 luglio 2014 la plusvalenza derivante dalla vendita di oro da investimento è equiparata ad ogni altra rendita finanziaria.

Si applica un’imposta del 26% sulla plusvalenza, vale a dire sulla differenza tra il prezzo di vendita e il costo di acquisto.

Le modalità di calcolo possono essere due:
• con documento di acquisto
• senza documento di acquisto

Con documento d’acquisto

deve essere corrisposta in misura del 26% sull’importo della plusvalenza nel caso sia stata conservata la documentazione dell’acquisto.
Esempio:

A) Prezzo d’acquisto Documentato
B) Prezzo di Vendita/Cessione
C) Plusvalenza tassabile = (B-A)
D) Imposta dovuta = (26% di C)

40.000
50.000
10.000
2.600

Senza documento d’acquisto

nel caso si sia sprovvisti del documento comprovante l’acquisto (es eredità, regalo, ecc…) verrà applicata l’aliquota del 26% sul 25% del valore di mercato al momento della cessione.
Esempio:

A) Prezzo d’acquisto non Documentato
B) Prezzo di Vendita/Cessione
C) Plusvalenza tassabile = (25% di B)
D) Imposta dovuta = (26% di C)


50.000
12.500
3.250

N.B Le informazioni qui riportate non devono essere ritenute in alcun modo esaustive.
Considerate di rivolgervi a un commercialista o un consulente fiscale.