Le fedi nuziali - Usanze e tradizioni
Le fedi nuziali - Usanze e tradizioni

Le fedi nuziali - Usanze e tradizioni

Due piccoli cerchi che vi accompagneranno per tutta la vita come simbolo del vostro legame. Ma in un momento in cui scelte e decisioni per la preparazione sono all’ordine del giorno come fare per scegliere il modello perfetto? E cosa prevede la tradizione? Chi dovrebbe acquistarli e custodirli?

 

La storia: il cerchio dell’amore

La fede nuziale, simbolo dell’unione delle anime dei due sposi in un romantico intreccio, ritrova le sue origini nell’antichità. Il cerchio, forma che rappresenta l’infinito e la perfezione, rappresenta una geometria perfetta, due estremità che si congiungono per annullarsi l’una nell’altra. A completare la simbologia del “per sempre” si aggiunge la presenza dell’oro, materiale che rappresenta l’eternità per eccellenza, non a caso l’oro viene utilizzato nella religione cristiana per la decorazione di chiese e aureole dei Santi. Il termine “fede” deriva dal latino “fides” che significa fedeltà, inoltre nella storia dell’antica Roma la dea della lealtà era appunto conosciuta come Fides.

 

Il significato della fede nuziale

La fede nuziale va indossata all'anulare della mano sinistra e a deciderlo sono due tradizioni molto antiche. La prima, curiosa quanto romantica, nasce in terra egiziana: dall'anulare passerebbe una piccola arteria nota come vena dell'amore, la quale risale il braccio e arriva direttamente al cuore. La seconda, molto più spirituale, è legata alla Liturgia Cattolica: non appena il celebrante, toccate le prime tre dita della mano sinistra recita la famosa dichiarazione: "nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo...", si impegna a infilare l'anello, benedetto dal rituale, nel quarto dito della mano. Nonostante le ragioni sopra esposte, la fede si indossa sull’anulare sinistro per motivi di praticità: l’anulare è il dito più debole della mano e di conseguenza il meno utilizzato.


Tradizioni e galateo delle fedi nuziali

Esistono molte tradizioni e idee diverse riguardo all’acquisto delle fedi. In alcune parti d’Italia il compito è dello sposo, e al suo testimone maschio spetta il compito di portarle nel luogo della cerimonia. L’altra tradizione, forse quella più comune, recita che l’acquisto spetti ai testimoni, come un dono per la loro vicinanza e affetto alla coppia. Se la coppia ha scelto di avere paggetti o damigelle, saranno loro a precedere la sposa durante la marcia nuziale, portando le fedi all’altare sistemate su un cuscino portafedi.


Tipi di fede per il giorno del sì

Dalla classica alla mantovana (più larga) passando per la francesina (più sottile) alle più moderne fedi con diamanti “brillanti promesse” impreziosite dalla luminosità dei diamanti, sono diversi i tipi di anelli nuziale che gli innamorati possono scegliere per il giorno del sì.

Le nostre proposte:

  • Francesine: è una fede sottile, piatta all’interno e leggermente bombata all’esterno scelta generalmente da chi è poco abituato a portare anelli, in quanto fra le più sottili.
  • Comode: caratterizzata da una forma bombata presenta una sagomatura interna che permette alla fede di essere indossata più facilmente.
  • Classiche: solitamente realizzata senza brillanti o pietre preziose con la parte interna totalmente piatta e una sezione molto fine.
  • Speciali: in oro martellato e lavorato che dona una grande luce alla fede.
  • Mantovane: molto simile alla fede classica ma più larga.
  • Diamantate: con lavorazioni speciali rendono la fede unica e luminosa
  • Rosario: con una sezione molto fine e dettagli in rilievo.
  • Bi&Tricolor: morbidi intrecci e leggere sfumature caratterizzano queste fedi.
  • Brillanti promesse: fedi con brillanti dal taglio moderno che rendono speciali e preziosi gli anelli del sì.

Oltre a scegliere il tipo di fede che meglio si adatta alla coppia è possibile rendere ancora più prezioso questo romantico simbolo con un’incisione. Gioielli di Valenza propone gratuitamente questo servizio, le tipologie di incisioni variano in base al desiderio della coppia, molti scelgono di incidere i nomi o anche le sole iniziali, la data del matrimonio o ancora una breve frase significativa per entrambi.

A prescindere dalle tradizioni e dalla sua storia, l'anello nuziale resta ancora oggi un simbolo di gioia che esprime appieno il desiderio di vivere per sempre accanto al proprio o alla propria consorte.

Postato il 06/04/2018 da GDV Magazine, In evidenza 914

Articoli correlati

Anelli di fidanzamento, quale scegliere?

È il gioiello per eccellenza, una promessa d’amore eterno che ogni donna sogna di ricevere nella sua vita: il celebre...

Archivio

Categorie del blog

Ricerca

Visti recentemente

Nessun prodotto

Ricerca

Menu

Confronto 0
Menu